L’Africa delle donne firmata Mokoro Tours: itinerari di viaggio e progetti al femminile

FacebookEmail

E’ una di quelle idee che nascono da un sorriso o da una battuta, ma che in realtà rispondono ad un desiderio latente, ad un’esigenza apparentemente delicata ma che poi si fa strada con grandissima forza e decisione. Perché non creare degli itinerari dedicati a sole donne? Perché non rispondere alla richiesta, più o meno dichiarata, da parte di molte viaggiatrici di poter mollare tutto e partire? E perché non realizzare ciò nel continente che più amiamo, che conosciamo profondamente e che ci sta offrendo esempi di nuova emancipazione? E’ così ha preso forma la nostra Africa delle donne, un progetto dedicato al pubblico femminile, per farvi innamorare di luoghi meravigliosi e raccontarvi esperienze di vita uniche.

Le principali motivazioni che spingono una donna a mettersi in viaggio da sola o con un gruppo di amiche sono la volontà di fare ciò che si desidera e il piacere dell’indipendenza e dell’autosufficienza. Ma l’ingrediente segreto di un viaggio al femminile è l’intesa che si crea all’interno del gruppo. Una complicità che nasce dal fatto di avere lo stesso ritmo e di condividere lo stesso sguardo sulle cose, di potersi liberamente abbandonare a fragorose risate e a lacrime di gioia o commozione, di presentarsi e raccontarsi senza veli. L’immersione poi nella realtà africana, così lontana dalla nostra quotidianità e così fortemente legata ai ritmi e alle leggi di Madre Natura, non può che accentuare la libertà di abbandonare schemi pregressi, di ricaricarsi per conoscere meglio sé stesse anche nell’incontro con altre viaggiatrici solitarie.

Il primo gruppo al femminile firmato Mokoro Tours è partito lo scorso novembre 2019 ed ha visitato l’Etiopia del sud, dalla Rift Valley alla scoperta delle tribù della Valle dell’Omo. Una bellissima e positiva esperienza che ci ha spinto a proporre subito un nuovo itinerario per ottobre 2020, questa volta in Namibia, e a creare una programmazione dedicata, appunto l’Africa delle donne, che includa due o tre partenze annuali per sole viaggiatrici alla scoperta dei più suggestivi angoli dell’Africa Australe (trovate tutte le proposte cliccando qui)

La nostra più grande ambizione è di unire l’esperienza della vacanza al femminile all’emozione di essere testimoni di storie di vita vera, legate allo spazio che piano piano si stanno prendendo le donne in Africa. Perché per noi di Mokoro Tours, l’Africa delle donne significa anche dar voce e supportare, seppur indirettamente, alcuni progetti che mirano alla parità di genere e alla creazione di migliori opportunità di lavoro per le donne nell’industria del turismo nel continente nero.

Un mirabile esempio è il Chobe Game Lodge, situato nell’omonimo parco nazionale in Botswana, che può vantare il primo e unico team in Africa di guide-ranger tutto al femminile. Delle 50 guide di safari donne ad oggi certificate nel paese, Chobe Game Lodge ne impiega un terzo, ovvero diciassette. Andando contro la cultura dominante che le vorrebbe a badare alla numerosa prole nei villaggi, queste donne ranger hanno avuto la possibilità ed hanno scelto una carriera molto impegnativa, dura e a tratti pericolosa. In qualsiasi parte dell’Africa è raro vedere il sesso femminile impiegato in questa professione dominata dagli uomini e proprio per questo le donne del Chobe Game Lodge costituiscono una fonte di ispirazione per l’emancipazione di nuove generazioni femminili.

Un altro modello positivo lo troviamo in Tanzania, presso la catena di lodge Asilia che nel corso degli ultimi anni ha introdotto sempre più donne nel proprio organico fino ad arrivare ad avere un campo, nel bel mezzo del Serengeti National Park, gestito totalmente al femminile. Si tratta del Dunia Camp, il cui staff di sole donne è stato soprannominato “Angeli del Serengeti” dal nome della direttrice del campo Angel Vendeline Namshali. Nata sotto le pendici del monte Kilimangiaro, Namshali ha fortemente contribuito alla realizzazione di questo progetto e ricorda ancora, nei suoi racconti ai viaggiatori, di come tanti all’inizio pensassero che sarebbe stato difficile, se non addirittura impossibile, che delle donne potessero gestire tutte le attività di una struttura turistica nel bel mezzo della savana africana, che avrebbero avuto paura degli animali, che non sarebbero riuscite nei lavori pesanti e a collaborare in team. Ora lei stessa è molto orgogliosa del risultato raggiunto e dell’esempio che può dare a un’intera generazione di giovani donne in Tanzania per potersi ribellare con maggior forza ad una società prevalentemente maschile, credere di poter realizzare i loro sogni e diventare tutto ciò che vogliono essere.

In Mozambico, nel Gorongosa National Park, l’impegno congiunto tra il governo e le fondazioni internazionali per la ricostruzione dell’habitat naturale di queste aree, devastate da anni di guerra civile, sta dando ottimi risultati. I progetti di conservazione non sono volti esclusivamente alla riforestazione e alla reintroduzione di fauna selvatica nel parco, ma si focalizzano anche sulla realizzazione di programmi di sviluppo umano per rafforzare le comunità locali e migliorare la qualità della vita. Cruciale in questo percorso è la formazione scolastica che prepara le generazioni future di questi poveri villaggi ad essere coinvolte nella conservazione. Una particolare attenzione è data al sesso femminile con i Girls Club, dedicati a creare nuova coscienza e a dare alcune prospettive a bambine e ragazze che altrimenti crescerebbero pensando che solo i maschi hanno la possibilità di diventare qualcuno. L’esempio vivente è la giovanissima Gabriela Cortiz, nata e cresciuta nel villaggio di Gorongosa e che oggi lavora proprio all’interno del Parco Nazionale. Gabriela è la prima donna che ha avuto la possibilità di studiare e ottenere la certificazione di guida turistica per safari nella storia di Gorongosa. Con il suo sorriso fiero e la sua voce calma, questa giovane donna è d’ispirazione a tante altre ragazze a cui lei stessa ripete che è possibile cambiare lo stato delle cose e migliorarsi sempre.

TO TOP
Mokoro Tour s.r.l - Via IV Novembre, 47F 31058 Susegana (TV) - P. IVA 03945090268 - REA TV-123456